Pubblicato in: Politica professionale

La zappa sui piedi degli psicologi?

download
Se ci pensate, in quanto ad autolesionismo non siamo affatto secondi al PD

E’ di questi giorni un certo entusiasmo per un articolo di QuotidianoSanità che annuncia come ormai imminente il riconoscimento definitivo dello psicologo come professione sanitaria.

Qui l’articolo:

Psicologi. De Biasi (PD): “A breve Ddl Lorenzin tornerà in commissione. Sì a riconoscimento come professione sanitaria

Immagino che l’entusiasmo dei colleghi derivi soprattutto dalla lettura di frasi come questa:

Il riconoscimento della vostra professione nell’ambito sanitario darà una mano al vostro pieno coinvolgimento nel sistema sanitario nazionale, negli standard ospedalieri, ma più in generale nell’applicazione del Patto per la Salute che prevede un diverso equilibrio fra ospedale e territorio, e dunque un diverso coinvolgimento, presumo più cogente, della vostra professione.

Continua a leggere “La zappa sui piedi degli psicologi?”

Annunci
Pubblicato in: ENPAP

Contributi da versare annualmente all’ENPAP

E’ vicina la scadenza del 1 Ottobre.
Per il versamento è sufficiente entrare nella propria area riservata e si procede tramite MAV online.

Per tutti quelli che ad ogni versamento invocano l’INPS, consiglio di leggere questo articolo:
http://www.diventarepsicologo.com/sono-convinto-che-linps-e-piu-conveniente-di-enpap-e-vero/

la terza pagina dello psicologo

View original post

Pubblicato in: Esame di stato (Eds), Formazione, promozione professionale, Tirocinio

Tirocinio post-lauream: quali diritti, quali doveri?

10615522_753472678101914_8953216258475266373_n
Fonte: Coordinamento Psicologi Tirocinanti

Il tirocinio post lauream è un momento fondamentale per la crescita professionale del futuro psicologo.
Per questa ragione chi propone semplicemente la sua riduzione a 6 mesi invece degli attuali 12 guarda il dito e non la luna. Ciò su cui bisogna insistere è la qualità della formazione cui abbiamo diritto e che dobbiamo pretendere, prima ancora che la quantità. 

Se una cosa non funziona per 12 mesi, non si capisce come possa funzionare per 6.

Ma poi è così vero che questo tirocinio post laurea non funziona?

Continua a leggere “Tirocinio post-lauream: quali diritti, quali doveri?”

Pubblicato in: Politica professionale

CNOP: di’ qualcosa!

capriolo
Quello di non bere alla guida non ci pareva più un buon consiglio…

L’abbiamo chiesto a gran voce, che il CNOP prendesse posizione sul delirio Gender, almeno con un comunicato.

E finalmente è arrivato il giorno. C’è giusto voluto un po’. 

I tre Presidenti di AltraPsicologia, in carica nel Lazio, nelle Marche e in Piemonte, hanno portato la questione in Consiglio Nazionale già ad APRILE (qui il testo della mozione), ricevendo però come risposta una sostanziale alzata di spalle, in quanto non si intravedevano i termini del problema ( il resoconto di quel consiglio ad opera di Nicola Piccinini – Presidente Lazio)

Ma già allora non mi ero arresa: ho atteso speranzosa, soprattutto subito dopo la nomina del Presidente Giardina nel comitato scientifico sulle tematiche LGTB (di quello sì che si è data comunicazione subito…).

Alla fine però l’attesa da speranzosa è diventata snervante ed è stato inevitabile che come AltraPsicologia abbiamo iniziato a muoverci da soli, come associazione, online e anche offline con i convegni dei prossimi giorni a Milano e in Sicilia. Con l’impegno e la speranza di riuscire ad intervenire anche altrove.

Continua a leggere “CNOP: di’ qualcosa!”

Pubblicato in: Iniziative, Vale la pena

Gender: da oggi nelle scuole? Appuntamento il 14 Settembre a Milano!

Inutile che aggiunga altro: l’appuntamento da diffondere e a cui partecipare è quello del 14 Settembre a Milano presso la Casa dei Diritti. Si parlerà di “teoria Gender”, di cosa è e soprattutto di cosa NON E’.

Finalmente la Psicologia prende parola e posizione in questo dibattito: lo fa attraverso gli Ordini (Piemonte, Marche, Lazio), le Associazioni (una, AltraPsicologia…) e gli enti (l’Enpap) che sul tema della parità di genere hanno, ciascuno a modo proprio, sempre avuto posizioni chiare e inequivocabili.

Questi gli interventi previsti.

DEMO_17_Settembre (immagine)