Pubblicato in: Politica, Riflessioni esistenziali

Congresso di Verona: Ecce CNOP!

“Mi si nota di meno se scrivo una nota e me ne sto in disparte o se non scrivo proprio?”

In una sorta di sindrome di Ecce Bombo al contrario, alla fine sul congresso sulle famiglie di Verona il CNOP ci regala un topolino senza infamia e senza lode.

Ma in fondo c’è quasi da fare un sospiro di sollievo…

Continua a leggere “Congresso di Verona: Ecce CNOP!”

Pubblicato in: ENPAP, Riflessioni esistenziali

I best moments della campagna elettorale

Ho trovato almeno tre bozze di articoli sul dopo elezioni ENPAP iniziate e mai finite.
Troppo lo stress accumulato in quelle settimane e tante pure certe amarezze che mi è toccato digerire nell’immediato, nonostante il risultato raggiunto.

Sabato 13 Maggio, dopodomani, c’è l’insediamento della nuova consigliatura dell’ente e per la prima volta avrò l’onore e l’onere di rappresentare i miei colleghi all’interno di un’istituzione. 

Quindi, da sabato solo cose serissime 😛

Ma ho ancora 48 ore e quindi ecco gli incredibili best moments della storia della campagna elettorale ENPAP! 

Continua a leggere “I best moments della campagna elettorale”

Pubblicato in: Riflessioni esistenziali

Diventare psicologo: uno su due non ce la fa.

auguri-2017

Uno su due non ce la fa.

Schiaffeggio così la platea durante gli eventi dove illustro gli scenari professionali.

Significa che se hai studiato con un amico, o tu o lui ben presto vi troverete a dover fare i conti con la frustrazione di non veder realizzato il proposito di fare lo psicologo.

E quello di voi due che ce la fa, ne ha di strada davanti per arrivare a costruirsi un reddito in grado di sostenerlo dignitosamente in un progetto di vita che, magari, prima o poi, vorrà coinvolgere altre persone.

Continua a leggere “Diventare psicologo: uno su due non ce la fa.”

Pubblicato in: Riflessioni esistenziali, tutela, Vale la pena

Terremoto: contro il business della psiche.

aquila

Eh no, io non ridevo quel 6 aprile: stavo fortunatamente nel mio letto dopo essermi lasciata L’Aquila alle spalle 5 ore prima.
Dormivo e il letto ballò sulle sue ruotine incassate sotto il mobile a ponte.
Ma ero stanchissima per quel week end di studio e il viaggio, così tornai rapidamente ad assopirmi.
E’ cronaca che mentre io facevo queste cose, qualcun altro nel suo letto rideva: erano quelli che si fregavano le mani sul business della ricostruzione.

Continua a leggere “Terremoto: contro il business della psiche.”

Pubblicato in: Libero Professionista, Riflessioni esistenziali, tutela, Vale la pena

Terremoto – Psicologi: per essere davvero d’aiuto.

numeri utili pc

 

Informazioni utili per gli psicologi che NON si trovano nelle zone coinvolte e vogliono essere d’aiuto.

  • Se non siete psicologi formati in emergenza NON IMPROVVISATEVI VOLONTARI: la psicologia dell’emergenza NON è psicologia clinica o psicoterapia.
  • Non partite autonomamente: l’organizzazione nel caos è fondamentale. In emergenza si opera solo se inquadrati all’interno di un gruppo ufficiale di Protezione civile, debitamente preparati e assicurati.
  • Evitate di intasare le strade dell’area colpita: ora servono ai soccorsi.

Se volete essere DAVVERO utili potete:

  • Rivolgervi al vostro comune per la raccolta di materiali
  • Chi è vicino alla zona, può togliere la password al wi-fi per facilitare le comunicazioni e alleggerire le linee telefoniche.
  • Al momento non risulta esserci emergenza per il sangue, è già attivo il Meccanismo Nazionale di Compensazione: eventuali donazioni servono per ulteriori riserve e possono essere fatte in qualunque centro trasfusionale o sede AVIS d’Italia.
  • Eventuali donazioni in denaro vanno fatte solo a istituzioni o enti accreditati, evitando di darli alla prima associazione semisconosciuta che appare dal nulla…
  • I colleghi psicologi delle Marche possono fare riferimento a questo comunicato dell’Ordine degli Psicologi dove sono riportati tutti i riferimenti per chi volesse offrire in aiuto la sua professionalità.

Per gli psicologi che si trovano coinvolti nelle zone del sisma e hanno subito danni, oltre alle informazioni che staranno ricevendo sui rispettivi territori, ricordo che ENPAP sostiene economicamente fino a 10mila euro gli psicologi che abbiano subito danni ai loro studi professionali o all’abitazione utilizzata in modo promiscuo, qualora l’utilizzo sia stato dichiarato ai fini fiscali. Tutti i dettagli sulla documentazione da presentare sono qui.

Pubblicato in: Libero Professionista, Politica, Politica professionale, Riflessioni esistenziali, Tirocinio

Psicologi: basta lavorare gratuitamente!

theIllusionist
E’ il gioco di prestigio più riuscito: si scrive “volontariato”, si legge “lavoro gratuito”.

Per me oggi è la giornata nazionale delle parole che si scrivono in un modo e si leggono in un altro.

La parola “volontariato” è la più rappresentativa.

Tu metti in fila le lettere correttamente, ma non stai parlando di quel nobilissimo atto in cui una persona presta il proprio tempo e a volte pure competenza per il prossimo.

Stai molto più frequentemente parlando della tua presenza essenziale in un reparto, servizio, Asl per permettere il regolare svolgimento delle attività. E quello si chiama “LAVORO” .

Oppure stai parlando del fatto che frequenti un reparto perché senti che la tua preparazione è incompleta e devi fare esperienza. E quello si chiama “TIROCINIO”.

Continua a leggere “Psicologi: basta lavorare gratuitamente!”

Pubblicato in: Riflessioni esistenziali

Gender: posso dire una cosa pure io?

 

11855899_865187723517655_4937485581729356504_n
Faceva brutto mettere la parolaccia nel titolo

Con gioia e letizia apprendo che anche il CNOP sarà presente nel comitato scientifico sulle tematiche LGBT. Il suo compito sarà quello di

…fornire una validazione dei contenuti del Portale LGBT supervisionando e verificando il livello delle attività di ricerca connesse alla redazione dei materiali pubblicati; offrire un supporto specialistico all’implementazione della redazione del portale LGBT; favorire il confronto, lo scambio e la divulgazione delle conoscenze e dei saperi scientifici delle tematiche LGBT.

Sperando di non incappare di nuovo in qualche editoriale de La Croce di Adinolfi, fonte autorevole e certificata secondo il CNOP, si tratta certamente di un riconoscimento importante per le nostre istituzioni e la nostra categoria, e sono sicura che chi si incaricherà di questo compito delicato avrà modo di mettere in evidenza il lavoro che gli psicologi italiani portano avanti quotidianamente sul delicato terreno delle discriminazioni e del bullismo.

E poi, naturalmente, c’è la “questione Gender”.

Continua a leggere “Gender: posso dire una cosa pure io?”

Pubblicato in: AltraPsicologia Campania, Politica, Politica professionale, Riflessioni esistenziali

Gender, psicologi e responsabilità sociale

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ae9c3ebf-6c1e-493d-ac09-5b73f517d430.html#p=0qui A questo link la puntata di Un posto al Sole cui faccio riferimento – Un sentito ringraziamento a Daniela 😉

Sandro è giovane, simpatico, con cari amici e una fidanzata.

La sua ragazza si chiama Rossella.

Stanno bene insieme, ma Sandro sente che qualcosa non va.

E con il tempo capisce cos’è.

A Sandro piacciono i ragazzi. Continua a leggere “Gender, psicologi e responsabilità sociale”

Pubblicato in: Politica, Politica professionale, Riflessioni esistenziali, Senza categoria

CNOP e Gender: cosa succede?

#iononriparo

 

La comunità degli psicologi (e non solo…) è in fermento da giorni…e la ragione l’ho raccontata qui…CLIKKA

Al mio articolo su AltraPsicologia ha fatto seguito una richiesta del Presidente dell’Ordine del Lazio, Nicola Piccinini, di presa di posizione ufficiale da parte del CNOP (clikka).

A questa richiesta, fino ad oggi (13 aprile 2015) hanno risposto solo:

  • Presidente dell’Ordine del Piemonte, Alessandro Lombardo,
  • Presidente dell’Ordine della provincia di Bolzano, Virginia Aversani,
  • Presidente dell’Ordine Marche, Luca Pierucci.

[Update 15/04/2015] I tre Presidenti afferenti ad AltraPsicologia (Lombardo, Piccinini, Pierucci) presentano al CNOP una mozione per richiedere la rimozione del gestore della pagina FB e per richiamare il responsabile della comunicazione CLIKKA

Questo che copio è il commento che ho lasciato sulla pagina del CNOP.

“La comunicazione è responsabilità.
Io, che non sono nessuno, ci penso ogni volta prima di fare un click.
Chi rappresenta 100mila professionisti dovrebbe fare, per lo meno, altrettanto… E sarebbe comunque insufficiente.
Ma la responsabilità sociale della nostra professione dove accidenti è finita??
Questi sono temi su cui genitori, insegnanti, ragazzi e ragazze, hanno dubbi enormi, da cui spesso generano altrettante sofferenze… E noi? Noi di cosa dovremmo dibattere??
Qui da dibattere c’è solo noi che vogliamo fare con i colleghi che stanno dentro quell’associazione e con tutti quelli che promuovono tesi antiscientifiche e omofobe. Certamente pochi. Ma comunque, per quanto mi riguarda, fonte di imbarazzo e profonda vergogna.”

[Update 15 Aprile 2015]: Sulla pagina Facebook del CNOP appare il comunicato stampa del Presidente Giardina che si può leggere qui.

Immediatamente segue il commento del Presidente dell’Ordine Lazio, Nicola Piccinini, che si può leggere qui.

Anche io dico la mia, su Gender, psicologi, responsabilità sociale

[Update 18 Aprile 2015]: Il 17 Aprile c’è stata la seduta in CNOP. I tre Presidenti di AltraPsicologia chiedono con fatica di discutere la questione. Ascoltate le ragioni della mozione, il Presidente Nazionale, banalmente, non vede che problema c’è… Qui tutto il resoconto