Pubblicato in: ENPAP, Libero Professionista, Politica professionale

Gli psicologi e le stanze che contano

Medici in parlamento: 37

Psicologi in parlamento: 5 (4 alla Camera e 1 al Senato, prevalentemente del Movimento 5Stelle, poi della Lega e di Fratelli d’Italia).

Spesso gli psicologi lamentano la mancanza di rappresentanza “nelle stanze che contano” e la necessità di fare azioni di lobbying per orientare i processi decisionali (ed economici) del Paese.

La nostra numerosità, spesso rappresentata come un limite, può in effetti rappresentare un valore e un interesse che può costituire un peso sulla bilancia di chi si trova a dover decidere le politiche regionali e nazionali.

Certo, a patto di avere presente che le cose non accadono per magia e che bisogna muoversi, tutti.

Che poi qualche risultato magari arriva….

Qualche esempio recente.

Continua a leggere “Gli psicologi e le stanze che contano”

Pubblicato in: Politica professionale

CNOP: di’ qualcosa!

capriolo
Quello di non bere alla guida non ci pareva più un buon consiglio…

L’abbiamo chiesto a gran voce, che il CNOP prendesse posizione sul delirio Gender, almeno con un comunicato.

E finalmente è arrivato il giorno. C’è giusto voluto un po’. 

I tre Presidenti di AltraPsicologia, in carica nel Lazio, nelle Marche e in Piemonte, hanno portato la questione in Consiglio Nazionale già ad APRILE (qui il testo della mozione), ricevendo però come risposta una sostanziale alzata di spalle, in quanto non si intravedevano i termini del problema ( il resoconto di quel consiglio ad opera di Nicola Piccinini – Presidente Lazio)

Ma già allora non mi ero arresa: ho atteso speranzosa, soprattutto subito dopo la nomina del Presidente Giardina nel comitato scientifico sulle tematiche LGTB (di quello sì che si è data comunicazione subito…).

Alla fine però l’attesa da speranzosa è diventata snervante ed è stato inevitabile che come AltraPsicologia abbiamo iniziato a muoverci da soli, come associazione, online e anche offline con i convegni dei prossimi giorni a Milano e in Sicilia. Con l’impegno e la speranza di riuscire ad intervenire anche altrove.

Continua a leggere “CNOP: di’ qualcosa!”

Pubblicato in: Riflessioni esistenziali

Il post di cui non interessa niente a nessuno

Anticipo la reazione del lettore coraggioso giunto alla fine dell’articolo

Un anno fa di questi tempi si metteva in moto la macchina organizzativa per le elezioni ordinistiche.

Fino a quel momento non ci avevo pensato seriamente.

Anzi, ricordo precisamente una mattina a scuola di specializzazione qualche anno fa in cui con assoluta certezza affermavo che io non ero fatta proprio per la politica.

Era il 2010.

In verità tuttora ogni tanto me lo dico.

In particolare lo dico a Luca Pezzullo, il più bello tra tutti noi. Gli dico

Luca, secondo me io non sono fatta per queste cose!

Lui scuote i boccoli biondi e mi risponde con frasi dal significato criptico

Porti tu il lievito madre?

L’anno scorso, di questi tempi, ero molto spaventata.

Non dalle elezioni, ovviamente, ma dai cambiamenti nella mia vita che uno dietro l’altro avrebbero cambiato totalmente il mio mondo.

Anzi, uno psicologo potrebbe tranquillamente pensare che la politica è stato per me un ottimo “diversivo”

Ma tanto qui non ci sono psicologi che leggono.

Continua a leggere “Il post di cui non interessa niente a nessuno”

Pubblicato in: AltraPsicologia Campania

Elezioni terminate: è ora di tornare normali!

Alla chiusura del seggio domenica sera, direzione bar *.*
Mancano Luca e Alessandro

Elezioni terminate: possiamo tornare tutti un po’ più normali 😀

Come era prevedibile, non ce l’abbiamo fatta.

Eravamo consapevoli di tutti i rischi (anche di quello di un cappottone, con non più di 50 voti…), quando abbiamo fatto una serie di scelte molto poco “politiche”, come quella di non prenderci a bordo persone all’ultimo momento solo per mettere insieme una lista di 9…pure quando certe linee telefoniche si sono fatte molto calde…

Continua a leggere “Elezioni terminate: è ora di tornare normali!”