Pubblicato in: Senza categoria

Domande frequenti sul counseling e la psicoterapia online: tutte le risposte!

Un post pratico con le risposte alle domande che più frequentemente in questi anni mi sono state poste sul counseling e la psicoterapia online e alla fine una bibliografia di base per chi ha voglia di iniziare a utilizzare questo tipo di setting. 

LA PSICOTERAPIA ONLINE E’ VIETATA? No, la psicoterapia online non è vietata. Potresti trovare tracce di un divieto sulla psicoterapia online in una versione delle linee guida redatte dal CNOP, ma si tratta di linee guida superate da quelle più recenti del 2018 (qui il link)

E’ OBBLIGATORIO VEDERE IL PAZIENTE ANCHE DI PERSONA? No, né per il counseling né per la psicoterapia. E’ necessario? Nemmeno. Va certamente valutata l’opportunità e l’utilità. Va inoltre considerato che molti di quelli che chiedono terapia online sono expat, che hanno difficoltà a trovare un terapeuta italiano nel posto dove sono. Quando capita di seguire alcuni pazienti in Italia, è importante che questo elemento sia analizzato in fase di analisi della domanda: il perché si cerca un setting online quando più o meno c’è uno psicologo in ogni strada?

Continua a leggere “Domande frequenti sul counseling e la psicoterapia online: tutte le risposte!”

Annunci
Pubblicato in: Senza categoria

Aggiornata la policy del blog

Ormai ci siamo: mancano pochi giorni e il GDPR entrerà in vigore.

Comunico ai lettori, vecchi e nuovi, alcuni piccoli aggiornamenti, necessari seppure su questo blog non vengono raccolti in automatico dati di profilazione o dati sensibili.

In fondo agli articoli c’è un modulo di contatti, che ciascun lettore può compilare volontariamente se desidera essere iscritto alla mia newsletter, che ha cadenza per lo più mensile. 

Non si raccolgono altri dati: chi è interessato torna sul blog o riceve la newsletter, chi no, peggio per lui, non sa che si perde 😛

L’informativa completa è leggibile a questo link e in ogni caso il link che rimanda all’informativa è sempre presente nella parte superiore di ogni pagina del sito ed è facilmente visibile e raggiungibile in qualsiasi momento.

E’ possibile cancellarsi dalla banca dati in due modi:

  • cliccando sul bottone per cancellarsi dalla newsletter, che si trova in fondo a ogni newsletter che viene inviata
  • scrivendo una mail a ada.moscarella388@gmail.com
Pubblicato in: Senza categoria

Studenti di psicologia, Tafazzi e i Counselor

Counsensus Conference sul Counseling: si dibatte di una possibile sanatoria, per non far perdere il sorriso ai formatori di counselor.
Al tavolo sono seduti tutti, tranne quelli davvero interessati dalla faccenda, ossia GLI STUDENTI.
Sono molto felice di leggere una presa di posizione ferma e così ben argomentata.
Non bisogna ricordarsi degli studenti solo quando c’è da fargli pagare le tasse.
Domani uscirò anche io con un articolo di approfondimento su questa proposta degli “accademici”: ci si vede da queste parti 😉

Collettivo Laboratorio Quindici

Il 24 marzo scorso si è tenuto a Roma il secondo workshop di preparazione alla Consensus Conference sul Counseling.

Significa che Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP), Associazione Italiana Psicologia e Consulta della Psicologia Accademica si sono incontrati per discutere insieme le migliori modalità possibili per affrontare la questione counseling (e counselor). Al di là del CNOP che ben conosciamo, le altre due compagini rappresentano professionisti psicologi, ma anche accademici, dunque personalità provenienti dal mondo universitario.

I FATTI

Del report pubblicato dal presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, Nicola Piccinini, la cosa che maggiormente ci ha colpito è stata la proposta proprio degli accademici, che incolliamo qui sotto, accompagnata dai commenti di Piccinini.

A grandi linee il ragionamento proposto da alcuni sarebbe stato:

  • preso atto di tutte le considerazioni sin qui prodotte,
  • esistono ad oggi una serie di figure professionali che operano con il counseling e che non possiamo cancellare…

View original post 614 altre parole

Pubblicato in: Senza categoria

I numeri di #SenzaCamice per il 2015

20

I folletti di wordpress hanno fatto dare i numeri a #SenzaCamice anche quest’anno.
Ridendo e scherzando, 30 articoli: 3 al mese circa.

Soprattutto 32mila visite, il triplo del 2014…
davvero grazie a tutti per la pazienza! 🙂

[sempre per tacere tutto quello che ho scritto quest’anno per AltraPsicologia…]

E alla ogni volta mi chiedo come sia mai potuto accadere.

L’articolo più letto?

Sempre lui: Tutta la vita davanti: ti conviene iscriverti a psicologia?

E poi: il delirio gender e il desiderio più desiderato dagli psicologi italiani
e tanto altro di cui ho scritto, quest’anno e negli anni passati, perché come dice wordpress:

i tuoi articoli restano!
[che cu*o!]

Clicca qui per vedere il rapporto completo.