Pubblicato in: Politica professionale

La zappa sui piedi degli psicologi?

download
Se ci pensate, in quanto ad autolesionismo non siamo affatto secondi al PD

E’ di questi giorni un certo entusiasmo per un articolo di QuotidianoSanità che annuncia come ormai imminente il riconoscimento definitivo dello psicologo come professione sanitaria.

Qui l’articolo:

Psicologi. De Biasi (PD): “A breve Ddl Lorenzin tornerà in commissione. Sì a riconoscimento come professione sanitaria

Immagino che l’entusiasmo dei colleghi derivi soprattutto dalla lettura di frasi come questa:

Il riconoscimento della vostra professione nell’ambito sanitario darà una mano al vostro pieno coinvolgimento nel sistema sanitario nazionale, negli standard ospedalieri, ma più in generale nell’applicazione del Patto per la Salute che prevede un diverso equilibrio fra ospedale e territorio, e dunque un diverso coinvolgimento, presumo più cogente, della vostra professione.

Continua a leggere “La zappa sui piedi degli psicologi?”

Pubblicato in: Politica professionale

CNOP: di’ qualcosa!

capriolo
Quello di non bere alla guida non ci pareva più un buon consiglio…

L’abbiamo chiesto a gran voce, che il CNOP prendesse posizione sul delirio Gender, almeno con un comunicato.

E finalmente è arrivato il giorno. C’è giusto voluto un po’. 

I tre Presidenti di AltraPsicologia, in carica nel Lazio, nelle Marche e in Piemonte, hanno portato la questione in Consiglio Nazionale già ad APRILE (qui il testo della mozione), ricevendo però come risposta una sostanziale alzata di spalle, in quanto non si intravedevano i termini del problema ( il resoconto di quel consiglio ad opera di Nicola Piccinini – Presidente Lazio)

Ma già allora non mi ero arresa: ho atteso speranzosa, soprattutto subito dopo la nomina del Presidente Giardina nel comitato scientifico sulle tematiche LGTB (di quello sì che si è data comunicazione subito…).

Alla fine però l’attesa da speranzosa è diventata snervante ed è stato inevitabile che come AltraPsicologia abbiamo iniziato a muoverci da soli, come associazione, online e anche offline con i convegni dei prossimi giorni a Milano e in Sicilia. Con l’impegno e la speranza di riuscire ad intervenire anche altrove.

Continua a leggere “CNOP: di’ qualcosa!”

Pubblicato in: Politica professionale, promozione professionale

Il CNOP e la promozione dell’emorragia intellettuale

09-luglio-2 (1)

Tutti, al bar o sotto l’ombrellone, possiamo dire la nostra sulla decisione del giudice di togliere il figlio appena nato a Martina Levato, “quella della coppia dell’acido”.

Anzi, che le persone comuni ne discutano lo troverei persino un buon segno: significa che c’è voglia di parlare di genitorialità, diritti, rieducazione, infanzia.

Insomma, che c’è voglia di parlare di psicologia nella società.

Che il dibattito prenda la piega di una puntata di Quarto Grado o diventi una discussione produttiva è una questione che è responsabilità innanzitutto di noi psicologi che, ad esempio, dovremmo sottrarci dalle analisi superficiali e irrispettose del lavoro di persone, professionisti e colleghi che si stanno impegnando sulla vicenda da mesi.

Continua a leggere “Il CNOP e la promozione dell’emorragia intellettuale”

Pubblicato in: Libero Professionista, Politica professionale, Referendum Codice Deontologico, Senza categoria

ECM: il punto sulla grande opportunità

bartecm

L’estate ormai è arrivata e tutti cercano di sfruttare le opportunità che si presentano.

Campeggio, coupon, pacchetti, last minute: cerchiamo di cogliere le occasioni al volo.

E poi c’è un’altra straordinaria opportunità, riservata questa a noi soli fortunati psicologi.

Sono gli ECM, fantastica e irripetibile occasione di accreditare la nostra professione agli occhi della società uscendo dall’ottica di una formazione autoreferenziale con supercazzola prematura e scappellamento a destra.

O almeno questo è il mio personalissimo riassunto dalla newsletter dai toni trionfanti ricevuta dal CNOP in merito.

Continua a leggere “ECM: il punto sulla grande opportunità”

Pubblicato in: AltraPsicologia Campania, Libero Professionista, Politica professionale, Referendum Codice Deontologico

ECM e liberi professionisti: si va verso il sì

11136623_956378251052361_7151906169750947877_n

Ad Ottobre 2014, la mia famosa vedenza dava ulteriore manifestazione della sua potenza con queste parole:

Quali saranno, allora, le intenzioni del nuovo Presidente e di tutto il suo Direttivo, insieme alla maggioranza che lo sostiene, in merito all’obbligo di formazione per gli psicologi?

Sarà dalla parte degli psicologi che amano la psicologia e sosterrà il progetto di una formazione continua che premi i professionisti o sarà dalla parte di quelli che nell’ennesimo obbligo per i professionisti vedono un’occasione di guadagno?

che chiudevano un articolo che avevo scritto per AltraPsicologia dall’eloquente titolo: Psicologi e Obbligo di formazione: CNOP da che parte stai?

Continua a leggere “ECM e liberi professionisti: si va verso il sì”

Pubblicato in: AltraPsicologia Campania, Politica, Politica professionale, Riflessioni esistenziali

Gender, psicologi e responsabilità sociale

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ae9c3ebf-6c1e-493d-ac09-5b73f517d430.html#p=0qui A questo link la puntata di Un posto al Sole cui faccio riferimento – Un sentito ringraziamento a Daniela 😉

Sandro è giovane, simpatico, con cari amici e una fidanzata.

La sua ragazza si chiama Rossella.

Stanno bene insieme, ma Sandro sente che qualcosa non va.

E con il tempo capisce cos’è.

A Sandro piacciono i ragazzi. Continua a leggere “Gender, psicologi e responsabilità sociale”

Pubblicato in: Politica, Politica professionale, Riflessioni esistenziali, Senza categoria

CNOP e Gender: cosa succede?

#iononriparo

 

La comunità degli psicologi (e non solo…) è in fermento da giorni…e la ragione l’ho raccontata qui…CLIKKA

Al mio articolo su AltraPsicologia ha fatto seguito una richiesta del Presidente dell’Ordine del Lazio, Nicola Piccinini, di presa di posizione ufficiale da parte del CNOP (clikka).

A questa richiesta, fino ad oggi (13 aprile 2015) hanno risposto solo:

  • Presidente dell’Ordine del Piemonte, Alessandro Lombardo,
  • Presidente dell’Ordine della provincia di Bolzano, Virginia Aversani,
  • Presidente dell’Ordine Marche, Luca Pierucci.

[Update 15/04/2015] I tre Presidenti afferenti ad AltraPsicologia (Lombardo, Piccinini, Pierucci) presentano al CNOP una mozione per richiedere la rimozione del gestore della pagina FB e per richiamare il responsabile della comunicazione CLIKKA

Questo che copio è il commento che ho lasciato sulla pagina del CNOP.

“La comunicazione è responsabilità.
Io, che non sono nessuno, ci penso ogni volta prima di fare un click.
Chi rappresenta 100mila professionisti dovrebbe fare, per lo meno, altrettanto… E sarebbe comunque insufficiente.
Ma la responsabilità sociale della nostra professione dove accidenti è finita??
Questi sono temi su cui genitori, insegnanti, ragazzi e ragazze, hanno dubbi enormi, da cui spesso generano altrettante sofferenze… E noi? Noi di cosa dovremmo dibattere??
Qui da dibattere c’è solo noi che vogliamo fare con i colleghi che stanno dentro quell’associazione e con tutti quelli che promuovono tesi antiscientifiche e omofobe. Certamente pochi. Ma comunque, per quanto mi riguarda, fonte di imbarazzo e profonda vergogna.”

[Update 15 Aprile 2015]: Sulla pagina Facebook del CNOP appare il comunicato stampa del Presidente Giardina che si può leggere qui.

Immediatamente segue il commento del Presidente dell’Ordine Lazio, Nicola Piccinini, che si può leggere qui.

Anche io dico la mia, su Gender, psicologi, responsabilità sociale

[Update 18 Aprile 2015]: Il 17 Aprile c’è stata la seduta in CNOP. I tre Presidenti di AltraPsicologia chiedono con fatica di discutere la questione. Ascoltate le ragioni della mozione, il Presidente Nazionale, banalmente, non vede che problema c’è… Qui tutto il resoconto