2 pensieri riguardo “Il massimo dell’autofagia – Il minimo dello sviluppo

  1. 3 cose: una in dissenso e 2 in accordo..
    1) dopo aver buttato i ceci a terra e fatta genoflessione, cosa rimane? Sono un pò stufa di questa visione dello psicologo deresponsabilizzato; la verità è che non esistono mezzi ed occasioni per cambiare questo stato di cose.
    2) un’altra verità che emerge dal tuo articolo è che c’è molta confusione sul futuro degli psicologi come “professione”: l’Enpap (sono d’accordo) fino ad ora ha promosso iniziative che non interessano alla maggioranza degli psicologi. Questo è un dato che è largamente sottostimato (se non censurato).
    3) A me la visione dello psicologo/azienda mi fa schifo. Mi fa schifo anche il modo in cui stanno riciclando la nostra figura nel SSN. Allora qualcuno potrebbe dire che sono “schizzignosa” perché non mi sta bene niente. Non sono schizzignosa, sono furiosa, che è diverso. Sono concorde, quindi, con l’ultima frase del tuo articolo “…per metterci tutti in un buco nero, fino alla nostra scomparsa”, perché non la trovo né umoristica, né esageratamente pessimistica: è “serenamente” reale.

    Come vedi, ho risposto lo stesso, anche se i neuroni sono in ammollo marittimo.
    MERY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...