Pubblicato in: AltraPsicologia Campania, Politica professionale

House of Psychology

Sembra una storia a puntate.

Sembra la nuova stagione di House of Cards.

E invece è la politica professionale degli psicologi.

Come al solito, quando le cose si confondono, la cosa più utile da fare è mettere ordine.

Innanzitutto nella cronologia.

1) A Settembre, Altrapsicologia racconta di una ASL di Siracusa che vuole assumere un counselor e invita i colleghi a mobilitarsi. Nell’articolo si evidenzia un ulteriore aspetto: tra i responsabili scientifici del bando in questione, c’è uno psicologo.
E non uno psicologo qualunque. Ma un dirigente del sindacato AUPI, associazione cui fa riferimento l’attuale maggioranza dell’Ordine Nazionale.

 

2) A Ottobre, il Presidente Nazionale degli Psicologi, Fulvio Giardina dice in Consiglio di aver dato mandato all’Avv. Mario Falzone per occuparsi della situazione. Non abbiamo notizie dettagliate sulle azioni intraprese.
Sempre ad Ottobre veniamo a conoscenza del fatto che il Presidente Giardina sarà coadiuvato nel suo ruolo di Presidente Nazionale dal Segretario dell’AUPI, Dottor Mario Sellini, indicato come “consulente per i rapporti con la pubblica amministrazione”. (a questo link lo “staff di presidenza” , di cui sinceramente non ricordo l’esistenza nel quadriennio precedente e che, visto che coinvolge anche persone non appartenenti al consiglio, mi farebbe piacere sapere se e quanto ci costa).

 

3) E’ ancora Ottobre quando dei colleghi segnalano un altro bando per assumere un conselor in una ASL di Alessandria.
In Piemonte l’Ordine è a maggioranza AltraPsicologia: il Presidente Alessandro Lombardo si fa carico della situazione e in pochi giorni il bando viene ritirato.

 

4) Arriva Halloween, e il postino fa dolcetto o scherzetto ad AltraPsicologia: giunge in associazione una diffida. A firmarla è l’Avv. Falzone, lo stesso incaricato dal CNOP di farsi carico del bando siciliano. Ma questa volta scrive a nome di AUPI e del suo Segretario Mario Sellini: si chiede immediata rettifica dell’articolo dove si sostiene che tra i responsabili del bando siciliano c’è un dirigente del sindacato. Sconcerto: l’informazione l’avevamo presa dal sito aupisicilia.it , in una pagina intitolata QUADRI AUPI SICILIA e dove in prima fila svettava proprio il nome del responsabile del bando.

 

5) AltraPsicologia pubblica un articolo in risposta alla diffida, dove illustra tutte le fonti. L’articolo viene condiviso sui social e qui il colpo di scena: lo psicologo responsabile scientifico del bando, il Dott. Alfonso Nicita, interviene in una discussione su un social e spiega che è stato effettivamente dirigente AUPI in passato, ma ormai non lo è più da molti anni. Spiega anche che ha da subito provveduto a prendere le distanze da quel bando, condividendo la posizione di AltraPsicologia in merito al pericolo di sovrapposizione di competenze tra psicologi e counselor. A commento di uno degli articoli sul sito di AltraPsicologia, interviene il Dott. Scardulli, attuale segretario regionale AUPI Sicilia, che afferma che l’informazione è presa da un sito sbagliato. Risponde la redazione di AP, che evidenzia come di siti che rimandino ad AUPI Sicilia, con tanto di loghi e tematiche attinenti ce ne siano ben 3 attivi (http://web.tiscali.it/aupisicilia/ ; http://www.thewoice.it/aupi/ ; http://www.aupisicilia.it/home.html ) e che l’aupisicilia.it da cui era tratta l’informazione risulta ancora essere registrato da AUPI.

Questa la cronologia dei fatti: nella vicenda sono evidenti diverse criticità, non starò qui a sottolinearle perché appartenendo io ad una delle parti in causa (AltraPsicologia) non mi pare opportuno. Ognuno può farsi un’opinione.

Scrivo qui e non sul sito di AP perché questo è il luogo in cui posso mettermi più comodamente nei panni dello psicologo medio, il quale, impegnato o meno politicamente, simpatizzante o antipatizzante, credo resti con una domanda nient’affatto banale: che ne sarà della tutela degli psicologi?

E’ una faccende che ha a che fare con il presente e il futuro della professione.
E’ soprattutto una faccenda rispetto alla quale non si è ancora capito, a mesi dall’insediamento, quali azioni concrete si intende mettere in moto.
Ma prima delle azioni, occorre forse capire il pensiero.
E io quello di questa maggioranza ancora non l’ho capito. Spero francamente di essere l’unica a non avere le idee chiare, che queste idee invece siano chiarissime a tutti gli altri, così che saranno chiarissime ed efficacissime anche le azioni che ne seguiranno.

Nelle linee programmatiche che si trovano in primo piano sul sito del CNOP si può leggere:

Ed è necessario avviare forti azioni di tutela in favore della professione, soprattutto in contrapposizione alle cosiddette nuove professioni afferenti alla legge 4/13, tra cui quella di counsellor, soprattutto al fine di garantire e tutelare la salute dei cittadini.

Contemporaneamente il Presidente Nazionale degli Psicologi, Fulvio Giardina, Presidente anche dell’Ordine Siciliano, durante un Consiglio afferma che l’attività dei counselor non si sovrappone a quella degli psicologi.
Può darsi che questo sia talvolta vero, di certo non lo era nel bando dell’ASL di Alessandria, ritirato dopo questa istanza dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, a maggioranza AltraPsicologia.
E non è fantasioso pensare che non fosse altrettanto vero nel bando siracusano che riguardava la prevenzione dell’HIV.

Il timore è che, chiariti gli “equivoci” , l’argomento tutela venga rimesso nel cassetto, quando invece è evidente che è più attuale che mai.

Perché in questi giorni io non ho potuto fare a meno di pensare, con estrema amarezza, a quante grasse risate si sono fatti tutti quelli che vogliono abusare e smantellare la nostra amata professione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...